Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC)

Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC)

Come previsto dalla Legge Regionale 24/2006 (modificata con Legge Regionale n. 10 del 29 giugno 2009) la Provincia è autorità competente al rilascio, al rinnovo e al riesame dell'autorizzazione integrata ambientale (IPPC - ex D.Lgs. n. 59/2005 - ora Titolo III, Parte II del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.) per gli impianti che non sono di competenza statale, con esclusione delle autorizzazioni che restano di competenza della Regione Lombardia e che sono relative:

  • agli impianti di incenerimento di rifiuti urbani;

  • ad impianti di carattere innovativo per la gestione dei rifiuti;

  • ad impianti di gestione, smaltimento o recupero di rifiuti speciali necessari all'attuazione di specifici programmi regionali di settore adottati per la definitiva risoluzione di problematiche ambientali esistenti (es. discariche amianto monorifiuto o con celle dedicate e impianti di trasformazione a inerte);

  • agli impianti esistenti che sono divenuti soggetti ad A.I.A. dopo l'entrata in vigore del D.Lgs. n. 46/2014.

Dal 01/04/2016, le autorizzazioni integrate ambientali sono in capo al Settore Ambiente e Territorio - Servizio Acqua, Aria, Cave della Provincia di Cremona.

La Regione Lombardia mantiene un ruolo di indirizzo e coordinamento
Vai alle Linee Guida regionali

Per informazioni:
Settore Ambiente e Territorio - Servizio Acqua, Aria, Cave
Corso Vittorio Emanuele II, 17 - fax 0372/406.461
Responsabile del Servizio: dott. Massimo Cremonini Bianchi - tel. 0372/406.443
Referente: dott. Alessandro Peli - tel 0372/406.472
e-mail: ippc@provincia.cremona.it
pec: protocollo@provincia.cr.it

 

Orari di apertura al pubblico:
  • Lunedì e Venerdì dalle 9:00 alle 12:30 

  • Mercoledì dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:30