Volture di autorizzazioni giÓ rilasciate

per insediamenti già autorizzati in forma esplicita dalla Provincia e che non abbiano subito modifiche rispetto a quanto precedentemente autorizzato.

Ogni qualvolta si verifichi una variazione della titolarità e/o della ragione sociale della ditta dal cui insediamento ha origine lo scarico autorizzato, deve essere presentata istanza di voltura dell’autorizzazione in corso di validità.

La domanda (in regola con l’assolvimento dell’imposta di bollo da € 16,00), corredata della documentazione specificata nel fac-simile dell’istanza e dell’attestazione del versamento oneri istruttori (D.P. n. 180 del 13/10/2016 - oneri istruttori scarichi 2017/2019 e modalità di versamento) e assolvimento virtuale dell’imposta di bollo sull’atto autorizzativo. Alla somma derivata dal calcolo oneri istruttori andranno pertanto aggiunti 16,00 euro per il bollo virtuale. La causale del versamento è: “oneri istruttori autorizzazione scarico, cap. 4235 – assolvimento bollo virtuale, cap. 12700”.

La pratica deve essere inviata via posta al Settore Ambiente e Territorio della Provincia di Cremona, Servizio Acqua, Aria, Cave oppure presentata direttamente all'U.R.P. della Provincia stessa (in Corso Vittorio Emanuele II, 17).

Pagina aggiornata al 27-02-2019