Licenze d'attingimento

La Provincia di Cremona rilascia licenze termporanee di attingimento di acqua pubblica da corpi idrici superficiali; la domanda può essere accolta a condizione che vengano rispettati i seguenti obblighi:

  • il prelievo deve avvenire da corpi idrici superficiali a mezzo di pompe mobili o semifisse, di altri congegni elevatori o di sifoni, posti sulle sponde o sugli argini;

  • volume complessivo annuo prelevato non deve essere superiore ai 300.000 m3;

  • non devono essere intaccati gli argini, né pregiudicate le difese del corso d'acqua;

  • non devono essere alterate le condizioni del corso d'acqua, con conseguente riduzione della risorsa disponibile per le concessioni esistenti, e sia salvaguardato il DMV nel corso d'acqua.

In attuazione del nuovo Piano di Tutela e Uso delle Acque (approvato con D.G.R.L. n. 6990 del 31 luglio 2017), le licenze di attingimento ad uso irriguo verranno concesse se ne sia dimostrata dal richiedente la natura di soccorso emergenziale, nelle situazioni di effettiva necessità, accertata l'impossibilità di ricorrere alle reti di gestione dei consorzi. Le licenze di attingimento ed i relativi rinnovi potranno essere concessi solo sussistendo uno stretto legame tra il diritto d'uso dell'acqua irrigua e la superficie irrigata, per cui non sarà possibile rilasciare licenze per quelle superfici che abbiano già beneficiato dei cinque rinnovi previsti dalle norme; esse, inoltre, potranno essere concesse solo qualora la portata massima del prelievo non superi i 40 l/s e per la sola stagione irrigua.

Pertanto, a partire dall'annualità 2018 verranno accolte unicamente le istanze di licenza di attingimento ad uso irriguo che esercitino il prelievo con portata massima di 40 l/s; inoltre non potranno essere rinnovate licenze di attingimento rilasciate fino al 31 dicembre 2017.

Mediante i collegamenti presenti al termine della pagina è possibile scaricare i modelli da utilizzare per la presentazione della domanda di licenza di attingimento, che deve pervenire alla Provincia di Cremona in regola con gli obblighi in materia di imposta di bollo e corredata della documentazione specificata al termine del modello, tra cui anche la relazione tecnica, da elaborare in conformità con il fac simile scaricabile mediante l’apposito collegamento.

La licenza è accordata per una durata non superiore ad un anno e può essere rinnovata al massimo 5 volte.

Le domande devono essere trasmesse mediante l'applicativo regionale S.I.P.I.U.I. raggiungibile al sito www.tributi.regione.lombardia.it/sipiui/. Per maggiori informazioni contattare il numero verde 800.318.318 da rete fissa o 02/32323325 da rete mobile o inviare una mail ad assistenza-sipiui@lispa.it

Allegati:

Pagina aggiornata al 02-01-2019