La Liuteria, Antonio Stradivari, i maestri liutai nell’”officina Musicale Cremonese”

Ciclo di incontri in sala del Consiglio Provinciale aperti al pubblico a carattere culturale, economico, sociale

Al via un nuovo cicli di incontri a carattere culturale, economico, sociale denominati “I mercoledì in Provincia”, presso la Sala del Consiglio Provinciale, alle ore 17.00.

Sotto i riflettori il testamento di Antonio Stradivari, tra eventi storici, clima culturale e sociale dal XVI al XVIII secolo, falsi miti e realtà.

“Sono onorato per l’adesione di molte Istituzioni e associazioni a questa serie di incontri in Provincia, che riprendono una consuetudine di anni addietro, proprio qui in Sala del Consiglio Provinciale – ha precisato il presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola – Dopo la riforma della PA e quanto vissuto dall’Ente in questa transizione, con alcune criticità non ancora terminate, nel corso della riorganizzazione, la nostra attenzione dall’interno della Provincia si sposta all’esterno, dando vita a queste iniziative che guardano sì al passato, ma anche al futuro in una nuova dimensione, valorizzando la nostra identità storico-culturale, sociale ed economica del territorio”.
Ha concluso Viola: “Ringrazio quindi tutti i partners del progetto, frutto della sinergia a titolo gratuito, con Adafa, Archivio di Stato di Cremona, Biblioteca Statale di Cremona, Centro Incontri Diplomatici, CSV Lombardia Sud, Istituto per la Storia Del Risorgimento Italiano - Comitato delle province di Cremona e Lodi, Società Storica Cremonese, Touring Club Italiano Club di Territorio di Cremona, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e della Camera di Commercio di Cremona”.

La direttrice dell’Archivio di Stato di Cremona, Emanuela Zanesi, ha affrontato, nell’affollata sala del Consiglio Provinciale, il tema “Testamento “Stradivariano”…cosa celano gli Archivi di Stato di Cremona?”, collocandolo in una diversa prospettiva che, partendo da falsi miti e credenze, ha posto in luce aspetti storici, avvenimenti dell’epoca, contestualizzando le interrelazioni con il clima sociale, artistico e culturale in quella che fu definita “L’Officina Musicale Cremonese”.

Un’analisi supportata da documenti presenti in Archivio di Stato di Cremona e da ricerche che hanno illustrato una panoramica della liuteria cremonese, tra cui Amati, Guarnerì del Gesù e Stradivari, in un’ottica tipica dell’istituto di conservazione.

Per informazioni:
Ufficio Stampa - Provincia di Cremona
C.so Vittorio Emanuele II, 17 - 26100 Cremona
Tel. 0372406227
Email: ufficiostampa@provincia.cremona.it

Inserita il giorno 11-04-2018 nella sezione "Ufficio Stampa"