Impossibilità ad accedere a concessioni di derivazioni d'acqua pubblica mediante il S.I.P.I.U.I.

Definite le modalità alternative per la presentazione delle domande per casi particolari

Si informa che Regione Lombardia, prendendo atto di alcune criticità emerse in fase di creazione di domande e comunicazioni mediante l'applicativo regionale S.I.P.I.U.I. (Sistema Integrato di Polizia Idraulica e Utenze Idriche), con nota prot. 40969 del 23 ottobre 2019 ha ammesso, in deroga a quanto stabilito dalla D.G.R.L. del 18/12/2017, n. X/7568, la presentazione mediante P.E.C. di comunicazioni di rinuncia e di domande di rinnovo, variante e subentro qualora risulti tecnicamente impossibile accedere alle concessioni in interesse.
A titolo esemplificativo si cita il caso di presentazione di una domanda per subentrare (eventualmente anche da variare o rinnovare) nella titolarità di concessioni che erano state rilasciate in capo a persone fisiche ora decedute o persone giuriche cessate.

La modulistica per effettuare domande da trasmettere mediante P.E.C. è disponibile cliccando qui.

Per informazioni:
Servizio Acqua, Aria, Cave
Email: derivazioni@provincia.cremona.it

Inserita il giorno 22-11-2019 nella sezione "Uso dell'acqua"