Pre-Collaudo Tavola delle Previsioni di Piano

L’ufficio SIT della Provincia di Cremona ha attivato il servizio di controllo preventivo sulle Tavole di Previsione di Piano e Carta del Consumo di Suolo (shapefile e relative schede in PDF), da effettuarsi prima dell'invio della richiesta di certificato di conformità per il nulla-osta alla pubblicazione dell'avviso di approvazione del PGT sul BURL.

ATTENZIONE! Assicuratevi sempre di utilizzare le ultime versioni dello schema fisico regionale e degli shapefile (Marzo 2019), entrambi scaricabili direttamente dal sito della Regione Lombardia, nella sezione PGTWEB

il controllo preventivo non sostituisce i controlli di completezza e correttezza propedeutici al rilascio del nulla-osta ma è un supporto collaborativo informale attivato al fine di facilitare il Comune nella fornitura dei dati informatici alla Regione Lombardia e sveltire la procedura amministrativa.

Chi può richiedere il servizio

Il servizio di controllo preventivo può essere richiesto esclusivamente dal Comune interessato.

Come si fa

inviando una email a sit@provincia.cremona.it

Allegare alla e-mail un’unica cartella con gli shapefile e le schede PDF, compressi in un unico file. Non sono ammessi file compressi che contengono altri file compressi.

Si precisa che la mail, comprensiva degli allegati, non dovrà superare la dimensione di 10 MB. Qualora tale dimensione venisse superata, occorrerà controllare la risoluzione delle schede PDF (si consiglia di usare PDF a bassa risoluzione), oppure suddividere su più mail la richiesta di controllo preventivo, indicandolo nel testo della mail stessa, o contattare l’Ufficio SIT per stabilire forme alternative di consegna.

Procedura di controllo

Al ricevimento della richiesta di controllo preventivo, l'ufficio SIT provinciale effettuerà i controlli previsti, inviando via mail il report di verifica corredato da eventuali shape di segnalazione errori della geometria.

Si evidenzia che i controlli su eventuali consegne parziali vengono effettuati principalmente per verificare la qualità della digitalizzazione e la corretta compilazione delle informazioni, dal momento che possono non essere verificabili le relazioni topologiche che devono intercorrere tra Shapefile differenti, eventualmente non presenti nella consegna parziale.

Numero dei controlli

Un Comune può richiedere quanti controlli preventivi ritenga necessario. Ciononostante, è bene tenere presente che, al fine di soddisfare la richiesta di più Comuni, è sconsigliabile chiedere più controlli preventivi nell'arco di una giornata.

Si invita inoltre a effettuare tutte (o la maggior parte) le correzioni riportate nel report prima di inviare nuovamente gli shapefile per un nuovo controllo, cercando di evitare invii (e quindi correzioni) parziali.

Che cosa dovrà fare il Comune dopo i controlli

  1. Analizzare le varie sezioni del Report che descrivono gli errori dei propri Shapefile;
  2. correggere ad uno ad uno gli errori nei propri Shapefile utilizzando gli Shapefile di errore inviati dall’Ufficio SIT. Si segnala che gli elenchi di shapefile presenti nella consegna (shape forniti, shape omessi, shape in eccesso) sono da considerarsi meri elenchi di ciò che è presente o meno, senza giudizi di merito sul fatto che tali file siano necessari o meno.
  3. autovalutare l'adeguatezza dei propri dati agli standard regionali.

ATTENZIONE! Le procedure informatiche realizzate nelle operazioni di controllo, hanno lo scopo di verificare le proprietà definite nello “Schema fisico Tavola delle Previsioni di Piano e Carta del Consumo di Suolo”.
Le procedure non entrano nel merito dei contenuti pianificatori dello shapefile.

Contatti:

Filippo Cipolla 0372 406467
Ufficio Sistemi Informativi Territoriali
sit@provincia.cremona.it

Pagina aggiornata al 02-04-2019