Acque reflue urbane

Sono disciplinate dal Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e s.m. (Parte Terza) e dal Regolamento Regionale 24 marzo 2006, n. 3.

Sono di competenza provinciale tutte le autorizzazioni allo scarico di acque reflue urbane recapitanti, di norma, in acque superficiali.

In alcuni casi è autorizzabile lo scarico al suolo delle acque reflue urbane provenienti da scaricatori di piena e/o da scarichi di reti fognarie separate che convogliano unicamente acque meteoriche.

Normativa di riferimento

  • Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e s.m. (Parte Terza)

  • Regolamento Regionale 24 marzo 2006, n. 3

  • Norme tecniche regionali in materia di trattamento degli scarichi di acque reflue (D.g.r. 5 aprile 2006, n. VIII/2318)

  • Direttiva per il controllo degli scarichi degli impianti di trattamento delle acque reflue urbane (D.g.r. 28 dicembre 2012, n. IX/4261 e s.m.)

  • Delibera C.I.T.A.I., 4 febbraio1977

Pagina aggiornata al 27-02-2019