Autorizzazione per realizzazione, esercizio e/o variante sostanziale

Autorizzazione da richiedere ai sensi dell'art. 208 del D.Lgs. 3 aprile 2006 n.152 e succ. mod. (Autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti ).
L'istanza di autorizzazione deve essere presentata utilizzando gli schemi e la documentazione prevista dai modelli qui indicati, redatti sulla base di quanto definito dalla D.G.R. 6 agosto 2002 n. 7/10161, pubblicata su BURL n. 37 del 9 settembre 2002.
Il progetto definitivo da presentare per l'istanza deve essere integrato dei contenuti della D.G.R. 8 novembre 2002 n. 7/11045 relativa a "linee guida per l'esame paesistico dei progetti" (escluso per i casi di assoggettamento a procedura di Valutazione di Impatto Ambientale).
L'istanza deve essere accompagnata da eventuali richieste di autorizzazione allo scarico in acque superficiali, all'uso dell'acqua e all'emissione in atmosfera di competenza di questa Amministrazione.
Alle istanze da presentare alla Provincia di Cremona deve essere allegato il riscontro dell'avvenuto versamento del rimborso oneri di istruttoria.
In caso di necessità di visti, pareri, autorizzazioni e concessioni di organi regionali, provinciali e comunali da sostituire, per gli stessi deve essere prodotto l'inoltro delle rispettive richieste ai competenti soggetti, ovvero i provvedimenti già rilasciati.
L'esercizio sarà soggetto a presentazione ed accettazione di garanzia finanziaria, definita in sede di rilascio dell'autorizzazione (in caso di fidejussione, da presentarsi secondo lo schema indicato a lato).

Per informazioni:
Servizio Aree protette, Energia, Rifiuti
C.so Vittorio Emanuele II, 17 - fax 0372 /406430
e-mail : rifiuti@provincia.cremona.it
Responsabile del Servizio: dott.ssa Barbara Pisaroni
Orari di apertura al pubblico:
Lunedì e mercoledì dalle ore 9,00 alle ore 12,30 e dalle 14,30 alle 16,30
Martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,30
Pagina aggiornata al 16-08-2016