Riconoscimento di un PLIS

Proposta dei Comuni

Gli enti interessati alla promozione di un PLIS si coordinano tra loro per definire il perimetro del parco e la normativa comune di salvaguardia. L'esito della proposta dei Comuni dovrà essere sottoposto alla verifica tecnica preliminare dell'ufficio PLIS della Provincia al fine di verificare la sussistenza dell'interesse sovracomunale. Alla comunità locale è attribuita l'iniziativa e la conseguente decisione di istituire, mantenere e gestire il parco. - punto 9.1 della DGR 8/6148

Istituzione

Il parco è istituito per iniziativa degli enti locali, che ne definiscono il perimetro all'interno dello strumento urbanistico e ne scelgono la forma di gestione scegliendo tra quelle previste dal testo unico per gli enti locali. - punto 8 e 9.2 della DGR 8/6148

Richiesta di riconoscimento

Gli enti che hanno provveduto a istituire un parco ne chiedono, nominando un Comune capofila, il riconoscimento alla Provincia. Alla domanda dovrà essere allegata la documentazione specificata nei criteri regionali (planimetria scala 1:10.000, relazione descrittiva, stralcio PGT, definizione forma gestione) - punto 9.3 della DGR 8/6148

Riconoscimento e Modalità di pianificazione e gestione

Verificata la sussistenza dei requisiti previsti, la Provincia, con proprio atto riconosce il carattere sovracomunale del Parco proposto dai Comuni e ne determina le modalità di gestione e di pianificazione - punto 9.4 della DGR 8/6148

Strumento di pianificazione e gestione

L'Ente gestore deve approvare obbligatoriamente il Programma Pluriennale degli Interventi (PPI) e facoltativamente il Piano attuativo e i Regolamenti d'uso - punto 9.5 della DGR 8/6148.

L'istanza può essere spedita alla Provincia di Cremona - Settore Ambiente e Territorio o consegnata all'U.R.P .

Pagina aggiornata al 17-12-2018