D.lgs n. 42 del 22 gennaio 2004

Attualmente la tutela del paesaggio è normata del "Codice dei Beni culturali e del paesaggio " (noto come "Codice Urbani") emanato come Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, che nei successivi quattro anni è stato modificato per ben due volte:

  • nel 2006 con i Decreti Legislativi 24 marzo 2006, n. 156 (in relazione ai beni culturali) e n. 157 (in relazione al paesaggio),
  • nel 2008 con i Decreti Legislativi 26 marzo 2008, n. 62 (in relazione ai beni culturali) e n. 63 (in relazione al paesaggio).

Il testo coordinato a seguito delle modifiche ed integrazioni apportate:

  • dal Decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 156;
  • dal Decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 157;
  • dal Decreto legislativo 26 marzo 2008, n.62;
  • dal Decreto legislativo 26 marzo 2008, n.63;
  • dalla Legge 2 agosto 2008, n. 129;
  • dalla Legge 27 febbraio 2009, n. 14;
  • dalla Legge 3 agosto 2009, n. 102;
  • dall’art. 4, comma 16 della Legge 12 luglio 2011, n. 106.
  • dalla legge 9 agosto 2013, n. 98

e' allegato a questa pagina.

Se invece volete scaricare i singoli provvedimenti ecco il link al sito ufficiale del Ministero Beni Attività Culturali.

Relativamente ai fiumi, torrenti e corsi d'acqua tutelati dall'art 142 comma 1 lettera c) (ex fascia Galasso) la Regione Lombardia, con deliberazione di Giunta Regionale (n. 12028_1986 B.U.R.L. 2 S.S. al n. 42 del 15 ottobre 1986) ha approvato l'elenco contenente la valutazione delle caratteristiche ambientali dei corsi d'acqua pubblici con l'indicazione di quei tratti che possiedono caratteristiche di pregio ambientale e quelli che, per la loro irrilevanza ai fini paesaggistici, vengono esclusi dal vincolo.

Questi ultimi sono tutelati dal Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP art 16.2) e dal Piano Territoriale Regionale (PTR art 21.5 Normativa PPR).

Pagina aggiornata al 06-04-2017