Rinnovo autorizzazione Paesaggistica e Volturazione

Art 82 comma 2 della L.R. 12/2005

"L'autorizzazione paesaggistica è immediatamente efficace e conserva la sua efficacia per il periodo stabilito dal d.lgs 42/2004."

 

RINNOVO di autorizzazione paesaggistica

Il procedimento autorizzatorio semplificato per il rinnovo di autorizzazioni paesaggistiche è normato dall'art 7 del DPR 31/2017. A far tempo dal 6 aprile 2017 infatti, sono assoggettate a procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica le istanze di rinnovo di autorizzazioni paesaggistiche, anche rilasciate ai sensi dell'art 146 del Codice del Paesaggio, scadute da non più di un'anno e relative ad interventi in tutto o in parte non eseguiti, a condizione che il progetto risulti conforme a quanto in precedenza autorizzato e alle specifiche prescrizioni di tutela eventualmente sopravvenute.

  Qualora con l'istanza di rinnovo siano chieste anche variazioni progettuali che comportino interventi di non lieve entità, si applica il procedimento autorizzatoio ordinario di cui all'articolo 146 del Codice.

L'istanza di rinnovo non è corredata dalla relazione paesaggistica semplificata nei casi in cui non siano richieste variazioni progettuali e non siano sopravvenute specifiche prescrizioni di tutela. Conclusione dei lavori dell'autorizzazione rinnovata: entro e non oltre l'anno successivo la scadenza del quinquennio di efficacia della nuova autorizzazione (art 146 comma 4 del D.lgs 42/2004).

VOLTURAZIONE

Qualora sopravvenga un trasferimento del diritto (ad es. alla coltivazione di un giacimento), l'avente causa deve inoltrare al Settore Ambiente e Territorio - Servizio Pianificazione Territoriale, una richiesta di subentro nella titolarità dell'autorizzazione paesaggistica già rilasciata.
Non è prevista la compilazione di alcun modulo specifico, ma al contrario una semplice istanza di subentro, accompagnata da una copia dell'attestazione del trasferimento del diritto.

L'istanza dovrà essere in bollo (16,00 euro).

Il decreto (in bollo) sarà emesso, previa opportune verifiche entro 30gg dalla richiesta.

Pagina aggiornata al 05-04-2017