Consultazioni e referendum

Consultazioni

La Provincia promuove forme di consultazione diretta di cittadini, enti ed associazioni per acquisire elementi di valutazione nei confronti di iniziative, proposte, servizi di competenza della Provincia. Tali consultazioni si svolgono nelle forme ritenute adeguate allo scopo e rispondenti a criteri di economicità e snellezza.

Referendum

I piani, i programmi ed i progetti per i quali le disposizioni di legge prescrivano diverse ed altre forme di partecipazione possono essere sottoposti soltanto a referendum consultivo.

Il referendum consultivo può essere proposto da almeno il 3% degli elettori risultanti dall'ultima revisione annuale delle liste elettorali.

Il referendum abrogativo può essere proposto da almeno il 5% degli elettori risultanti dall'ultima revisione annuale delle liste elettorali. I referendum possono essere proposti anche da almeno 15 Consigli comunali, suddivisi sul territorio del circondario cremasco, del circondario casalasco e dei rimanenti Comuni, rappresentanti almeno 1/6 della popolazione residente in ognuno dei predetti territori, con deliberazione assunta a maggioranza assoluta dei Consiglieri assegnati.

Pagina aggiornata al 22-02-2011