Autorizzazioni e adempimenti

Autorizzazioni e adempimenti


In attuazione della L.R. 8.8.1998, n. 14 e successive modificazioni (nel seguito denominata Legge), gli uffici provinciali svolgono le procedure necessarie per il rilascio degli atti relativi a:

  1. approvazione del progetto degli ATE;
  2. approvazione della modifica del progetto degli ATE;
  3. autorizzazione all’esercizio di una nuova attività estrattiva;
  4. autorizzazione all’ampliamento di una attività estrattiva esistente;
  5. autorizzazione alla proroga del termine di conclusione di un’attività estrattiva esistente;
  6. autorizzazione al subentro nella titolarità dell’atto autorizzativo di un’attività estrattiva esistente;
  7. autorizzazione alla modifica del progetto di coltivazione e recupero;
  8. autorizzazione all’esecuzione di un intervento estrattivo in fondi agricoli di medio – grande entità (“bonifica agricola”);
  9. autorizzazione alla proroga del termine di conclusione di una “bonifica agricola”;
  10. autorizzazione al subentro nella titolarità dell’atto autorizzativo di una “bonifica agricola”;
  11. autorizzazione alla modifica del progetto di “bonifica agricola”.

 

SI INFORMA CHE DAL 26 GIUGNO 2013 L'IMPORTO DELLE MARCHE DA BOLLO E' STATO ELEVATO AD € 16,00 (in sostituzione delle precedenti marche da bollo da 14,62 €) E AD € 2,00 (in sostituzione delle precedenti marche da bollo da 1,81 €).

LA MODULISTICA SARA' AL PIU' PRESTO AGGIORNATA.

 

Pur non avendo competenze proprie in materia di vigilanza dell’attività di cava, gli uffici provinciali forniscono, su richiesta delle Amministrazioni comunali interessate, assistenza tecnica finalizzata al controllo della corretta esecuzione dei lavori di escavazione e recupero finale. I Comuni annualmente applicano le tariffe di escavazione previste dalla Legge sui volumi scavati.
Per presentare segnalazioni relative a escavazioni di caratteristiche irregolari è comunque possibile interpellare telefonicamente gli uffici provinciali ai numeri 0372 406443, 406448 o 406670, oppure rivolgersi alla Polizia locale della Provincia di Cremona.

La Provincia è altresì titolare delle funzioni di Polizia mineraria e svolge le relative attività di vigilanza diretta e indiretta.
La Provincia riceve le comunicazioni disposte dalla Legge in materia di dati statistici e quelle relative al prelievo e trasporto di materiali di risulta da scavi eseguiti per finalità non estrattive.