A.I.A/I.P.P.C. industriale

A decorrere dal 1 gennaio 2008, a Provincia è l'autorità competente al rilascio ed al rinnovo dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (nel seguito AIA) per le attività IPPC ricadenti nell'Allegato VIII alla Parte Seconda del D.Lgs. n. 152/06 e s.m., con esclusione degli impianti di competenza regionale ai sensi dell'art. 17, comma 1, della L.R. 26/2003 (impianti per l'incenerimento di rifiuti urbani, gli impianti per la gestione dei rifiuti di amianto, impianti di carattere innovativo per la gestione dei rifiuti).
    I procedimenti di competenza provinciale sono i seguenti:

  1.  nuova AIA per un complesso IPPC da realizzare (oppure esistente ma carente di autorizzazione) o modifica sostanziale di AIA già vigente;
  2. modifica non sostanziale di AIA già vigente;
  3. rinnovo di AIA in scadenza (per complessi IPPC che non hanno subito modifiche sostanziali).

In riferimento alle garanzie finanziarie che i soggetti in indirizzo sono tenuti a prestare a favore della Provincia di Cremona in riferimento alle attività di gestione rifiuti autorizzate con la nuova AIA (garanzie che saranno richieste, ai fini della notifica, con apposita nota provinciale a seguito dell'adozione dell'atto), si precisa che l'autentica notarile della firma del rappresentante del soggetto garante può essere sostituita da un'autocertificazione del soggetto firmatario in ordine al possesso della titolarità a impegnare il soggetto garante (assicurazione/banca) rappresentato.

Con Delibera di Giunta Regionale n° IX/4626 del 28/12/2012 pubblicata sul BURL SE.O. n°2 del 11/01/2013 Regione Lombardia ha ritenuto opportuno provvedere all’aggiornamento delle modalità e dei criteri per la determinazione delle tariffe sia per le istruttorie, che per i controlli dei  procedimenti di Autorizzazione Integrata Ambientale.

I nuovi criteri stabiliti si applicheranno alle istruttorie relative ad istanze ovvero ai controlli ordinari avviati successivamente all’entrata in vigore del suddetto Atto.

In allegato si propone un fac simile di report  che contiene anche il "prospetto" nel quale sono riportate le tariffe da versare per tutte le tipologie di procedimento (nuovo impianto - modifiche sost e non sost. - rinnovi) in funzione delle dimensioni dell'attività (numero di capi).

Nel caso di Autorizzazioni di progetti sottoposti a Valutazione Impatto Ambientale la AIA verrà ricompresa nel Provvedimento Autorizzatorio Unico come previsto dall'art 27 bis del D.lgs 152/2006
 


 

Pagina aggiornata al 27-10-2017